//


OffertaLink - La tua origine per i Social News e Networking
1
#ItaliaPortogallo bellissima partita della #Nazionale ma non raggiungiamo il gol e la qualificazione

blog 3PAREGGI.IT Una nazionale di calcio divertente che ha dato vita ad una partita appassionante contro il Portogallo, messo alle corde per tutto il primo tempo. Peccato che non sia venuto il gol, altrimenti sarebbe stata una partita perfetta, nonostante nel secondo tempo il Portogallo si sia ripreso un po' di spazio, Insigne, Berratti, Jorginho, Barella gli eroi di questa Nazionale finalmente tornata simpatica.
1
Anche i grandi possono sbagliare e l'Agenzia delle Entrate per diffondere un allarme su un tentativo di phishing pubblica l'url di un sito ingannevole.

blog OFFERTALINK.IT Sul sito dell’Agenzia delle Entrate-riscossione è in evidenza un comunicato che avvisa di nuovi tentativi di phishing attraverso messaggi SMS inviati ai cittadini italiani.

Purtroppo il modo in cui viene trasmesso l’allarme non è molto indicato. Anzi direi che è sbagliato.
Di fatto l’Agenzia delle Entrate:

1- diffonde il link di un sito malevolo
2- può portare il cittadino fiducioso nell’istituzione italiana a cli
Leggi tutto
ccare su un link malevolo
3- aiuta ad indicizzare su google una url ingannevole. Ricordiamo che google funziona per autorità del referente e quindi un link diffuso sul sito dell’Agenzia delle Entrate ha grande importanza per google, che lo farà salire nelle ricerche SERP.

Invitiamo quindi l’Agenzia delle Entrate a rimuovere il link dalle sue pagine.
1
gli evasori fiscali alla fine hanno sempre ragione!

blog CHIPROTESTA.IT Chi protesta: Contribuente onesto (scontento, con fatica, ma onesto)

Contro chi: Governo dei condoni

Per quale motivo: pace fiscale – condono fiscale – definizione agevolata – rottamazione ter

Hai dimenticato di pagare le tasse, nonostante i continui solleciti di Equitalia prima e di Agenzia delle Entrate dopo?

Non ti preoccupare più delle piccole somme dovute al tuo comune o allo Stato: con il Decreto Legge n. 119/2018 sono automaticamente annullati i debiti residui fino a mille euro relativi ai carichi dal
Leggi tutto
l’anno 2000 all’anno 2010.
Poi si racconta che Equitalia vessava i cittadini. Come ha fatto in 10 anni di tempo a non riscuotere queste somme dai contribuenti? Per questo che i cittadini disonesti fanno i furbetti e non pagano le tasse. Non c’è chi le riscuote. E quando arriva il momento di riscuoterle un bel #condono e non ci si pensa più, alla faccia di chi le #tasse le ha sempre pagate.
1
blog RISPARMIAINRETE.IT La Definizione agevolata 2018, “rottamazione-ter”, visto che segue senza interruzioni altre due iniziative di condono fiscale varate dal precedente governo, permette ai cittadini in debito con l’Agente della riscossione di cartelle esattoriali emesse dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 di pagare con significative agevolazioni: saranno cancellate sanzioni ed interessi e si pagherà il solo tributo dovuto con rate fino a cinque anni

La domanda di Definizione Agevolata deve essere presentata entro il 30 aprile 2019.
1
Se hai aderito alla rottamazione bis delle cartelle Equitalia ed hai saltato le ultime rate, hai tempo fino al 07 dicembre per metterti in regola.
blog RISPARMIAINRETE.IT Hai saltato le rate della “rottamazione-bis”? Entro il 7 dicembre puoi metterti in regola e ripartire con la rottamazione-ter.
Una ulteriore possibilità di mettersi in regola per chi ha aderito alla rottamazione-bis ma non è riuscito a rispettare le scadenze. Se paghi le rate di luglio, settembre e ottobre 2018, verrai automaticamente ammesso ai benefici della Definizione agevolata prevista dall’art. 3 del Decreto Legge n.
Leggi tutto
119/2018 (cosiddetta “rottamazione-ter”).
1
La telemetria di ESET, il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell’Unione europea, ha rilevato una nuova impennata di infezioni causate da Emotet, un Trojan bancario famoso per la sua architettura modulare, le tecniche di persistenza e il sistema di diffusione automatica simile a quello dei vecchi worm. Secondo i dati di ESET, l'ultima campagna di Emotet è stata avviata il 5 novembre 2018, dopo un periodo di scarsa attività, ed è mirata alle due Americhe, il Regno Unito, la Turchia e il Sudafrica. L’Italia per ora è stata minacciata in maniera marginale, ma non si esclu
Leggi tutto
de che nelle prossime settimane Emotet possa insidiare il nostro Paese in maniera più massiva.
Emotet solitamente viene distribuito attraverso campagne di spam che utilizzano tecniche di social engineering per rendere il contenuto dei messaggi estremamente plausibile e quindi maggiormente ingannevole, così da indurre le vittime a eseguire i loro allegati dannosi. Il Trojan viene spesso utilizzato come downloader o dropper per avviare payload secondarie, di solito maggiormente pericolose.
In questa nuova campagna, Emotet impiega allegati Word e PDF dannosi che si presentano come fatture, notifiche di pagamento o avvisi su conti bancari apparentemente provenienti da aziende ed enti legittimi. In alternativa ai file allegati, le email includono dei collegamenti a file remoti pericolosi. Lo scenario tipico di un’infezione causata da questa nuova campagna inizia con la vittima che apre un file Word o PDF dannoso collegato a un'email di spam che sembra provenire da un'organizzazione legittima e familiare. Seguendo le istruzioni nel documento, la vittima abilita le macro in Word o clicca sul collegamento nel PDF. A questo punto la payload di Emotet viene installata e avviata, stabilisce la persistenza sul computer e segnala il successo delle sue attività al proprio server C & C, da cui poi riceve le istruzioni in merito a quali moduli di attacco e payload secondarie scaricare. I moduli aumentano le capacità della payload consentendogli di aggiungere funzionalità come il furto di credenziali, la diffusione sulla rete, la raccolta di informazioni sensibili, il port forwarding e altre ancora. Per quanto riguarda le payload secondarie, questa campagna ha visto Emotet rilasciare sulle macchine compromesse malware come TrickBot e IcedId.
Il recente picco nell'attività di Emotet dimostra che la diffusione di questo Trojan bancario è in continua ascesa, venendo a ragione considerato tra i malware più pericolosi; a causa del suo elevato potenziale distruttivo, Emotet è stato oggetto di un avviso di sicurezza US-CERT a luglio del 2018.
1
Il 3 novembre, gli hacker hanno violato con successo StatCounter, una delle principali piattaforme di analisi Web. Questo servizio è utilizzato da molti webmaster per raccogliere statistiche sui loro visitatori – un servizio molto simile a Google Analytics. Per fare ciò, i webmaster di solito aggiungono un tag JavaScript esterno che incorpora una parte di codice da StatCounter – www.statcounter [.] com / counter / counter.js – in ogni pagina Web. Pertanto, compromettendo la piattaforma StatCounter, i criminali possono inserire il codice JavaScript in tutti i siti Web che utilizzano StatCounter
Leggi tutto
.
Secondo i dati della stessa azienda, StatCounter è utilizzato da oltre di 2 milioni di siti e calcola statistiche per oltre 10 miliardi di pagine visitate al mese. Questa informazione è in linea con il punteggio riportato da Alexa che è di poco superiore a 5000. Per fare un confronto, Alexa assegna al sito ufficiale della distribuzione Debian Linux, debian.org, un rank molto simile.
I criminali hanno modificato lo script in www.statcounter [.] com / contatore / counter.js aggiungendo del codice malevolo, identificato come “prettified” proprio nel mezzo dello script. Ciò è inusuale poichè solitamente gli hacker lo aggiungono all’inizio o alla fine di un file legittimo. Il codice iniettato nel mezzo di uno script esistente è in genere più difficile da rilevare.
Lo script è compresso con il packer di Dean Edwards, che è probabilmente il packer JavaScript più popolare. Tuttavia, può essere facilmente decompresso, rendendolo così possibile da eseguire come mostrato di seguito.
Questa porzione di codice verificherà innanzitutto se l’URL contiene myaccount / withdraw / BTC . Quindi, è possibile già supporre che l’obiettivo dei criminali sia quello di raggiungere una piattaforma Bitcoin. Se il controllo passa, lo script continua ad aggiungere un nuovo elemento script alla pagina Web e a incorporare il codice in https: //www.statconuter [.] com / c.php.
Da notare che gli hacker hanno registrato un dominio molto simile a quello legittimo di StatCounter, statcounter [.] com, semplicemente cambiando due lettere, che possono essere difficili da rilevare quando si controllano i registri alla ricerca di attività insolite. È interessante notare che, controllando il DNS passivo del dominio, questo era già stato sospeso nel 2010 per abuso.
Come spiegato sopra, lo script punta a uno specifico indirizzo URL (Uniform Resource Identifier): myaccount / withdraw / BTC. I ricercatori di ESET hanno inoltre scoperto che tra i diversi servizi di scambio in tempo reale di criptovaluta, attualmente solo gate.io ha una pagina valida con questo URL, pertanto questo servizio di scambio sembra essere l’obiettivo principale dell’attacco. Questa piattaforma è piuttosto popolare, considerando che viene classificata da Alexa con un punteggio di 26251.
1
blog MIOCODICEAMICO.EU YourClub è la raccolta punti dei clienti #CheBanca! che ti permette di richiedere premi con le tue normali operazioni bancarie. è possibile accumulare maggiori punti con alcune attività speciali come invita un amico. Se inviti un amico ad aprire un conto corrente CheBanca avrà in regalo un buono amazon da 50 euro.
1
Il Conto Corrente Digital di CheBanca! è completamente a 0 spese se operi esclusivamente online o telefono.

blog RISPARMIAINRETE.IT Rispetto al classico conto Yellow di CheBanca! il Conto Corrente Digital è l’occasione per passare ad un conto corrente completo a zero spese per chi non ha problemi a fare a meno della filiale per la maggior parte delle operazioni.
e operi online questo conto corrente ti permette di avere tutte le funzionalità tipiche di un C/C bancario, ma a zero spese. Nessun canone, costo mensile o costo per operazione.

Nessun Canone mensile se operi online
Zero Sp
Leggi tutto
ese per l’imposta di bollo (anche con giacenza media annua superiore a 5.000 euro)
Operazioni illimitate: Online e al Telefono
1
blog UNACASAPIUGRANDE.IT Dicembre arriverà in un attimo e per l’otto dicembre, giorno tradizionalmente dedicato ad ornare l’albero di Natale in tutte le case, si dovrà già aver fatto una scelta precisa: Albero di Natale artificiale o Albero di Natale naturale?
Ci sono buone ragioni per scegliere sia l'uno che l'altro. Nell'articolo elenco alcune di questi buoni motivi. E tu da che parte stai? e perché ?

Google vuole trovare il tuo link in articoli e blog post di altri domini. Pubblica un tuo blog post in uno dei nostri siti . Chiedi informazioni a articoli@offertalink.it . Abbiamo sicuramente un blog pertinente con i tuoi argomenti dove pubblicare un tuo articolo .

Hai bisogno di un hosting economico? Prova Interserver. InterServer Web Hosting and VPS

Ultimi commenti
Prova anche la directory di offertalink