1
Microsoft ha inserito a nelle versioni Americane/Inglesi di Windows 10 pubblicità non richiesta in Esplora file. Brutto segno: significa che prima o poi arriverà arriverà anche sui nostri computer. Non si capisce per quale motivo dovremmo sorbircela tanto più che il sistema lo abbiamo pagato! Per fortuna possiamo disattivarla prima che ci arrivi, vediamo come.
1
Essendo le ISO di Windows 10 disponibili gratuitamente, può succedere di averne scaricate diverse relative a varie versioni, senza assegnare ai file un nome che le identifichi automaticamente. Questo può diventare un problema quando si rende necessaria la reinstallazione pulita del sistema operativo. Fortunatamente esiste un modo per capire a quale versione di Windows 10 corrisponde un certo file ISO. In questa breve guida si spiega come procedere.
1
Nell'ottica di ereditare tutto ciò che è inutile e dannoso, Windows 10 include un tool per inesperti chiamato System Restore, nell'intento di eseguire funzionanti del sistema operativo da ripristinare in caso di emergenza. Peccato che la maggior parte delle volte non ripristinano proprio nulla, se non un'ulteriore versione corrotta di Windows 10 che sarà tutto fuorché funzionante. Come al solito disabilitiamo l'ennesima inutile funzione ed impariamo piuttosto ad usare un tool di imaging del disco che almeno ci garantisce da tutti i malfunzionamenti.
1
Come al solito Windows 10 ha ereditato alcune tecnologie inutili dalle versioni precedenti di Windows.
Stavolta rispondono al nome di prefetch (prelievo antivipato) e superfetch (super-prelievo). Si tratta di una coppia di divoratori di risorse di sistema che, pur nascendo come tentativi di miglioratori di prestazioni, finiscono con il ralentare Windows 10 fino a renderlo inutilizzabile. Ancora una volta dobbiamo metter mano al sistema e disattivarli prima che facciano guai.
1
Windows 10, come le precedenti versioni di Windows, purtroppo incorpora un servizio (sarebbe meglio dire "disservizio") che è una autentica calamità naturale per le prestazioni: il catastrofico indicizzatore di file, che provoca frammentazione dei dischi, usura degli SSD e degrada in modo incredibile la velocità del sistema operativo. Bisogna disabilitarlo immediatamente, prima che rallenti irrimediabilmente l'intero sistema.
1
Nel 2006 Microsoft introdusse un inutile strumento di misura delle prestazioni di Windows chiamato WinSAT, che aveva il compito di assegnare un punteggio all'hardware del computer. Purtroppo, come spesso accade nei sistemi Windows, esso è sopravvissuto come task automatico dell'Utilità di pianificazione. Viene periodicamente ed inutilmente eseguito rallentando le prestazioni del sistema, quindi bisogna disattivarlo.
1
L'esecuzione automatica di contenuti multimediali o di file eseguibili mette in serio pericolo la sicurezza di Windows. Difatti, sfruttando le caratteristiche intrinseche del sistema operativo, è possibile eseguire codice malevolo all'insaputa dell'utente, sfruttando anche un'azione apparentemente innocua come l'inserimento di una pendrive USB o un CD audio. Vedremo vari modi dieliminare questa non certo nuova minaccia.
1
L'arrivo del Creators Update di Windows 10 è ormai imminente. In attesa di questo nuova versione, facciamo un riepilogo delle edizioni e delle versioni
di Windows 10 che sono uscite fino ad oggi e vediamo come reperire tali informazioni nel sistema operativo. Questo articolo sarà aggiornato tutte le volte
che verrà rilasciata una build maggiore di Windows 10.
2
Windows 10 include un assistente digitale software chiamato Cortana che è la
peggior minaccia inassoluto per la privacy degli utenti, più invadente e pericoloso della telemtria. Può registrare la nsotra voce, mandare e-mail ed sms, accedere al calendari ed avviare applicazioni. Vi lasciamo immaginare cosa potrebbe succedere se finisse sotto il controllo di un hacker malvagio o di un virus. Bisogna disabilitarlo.
2
Nonostante tutte le precauzioni che prendiamo, Windows ne sa una più del diavolo ed avvia in modo automatico alcuni tak di telemtria sfruttando l'Utilità di pianificazione. Vediamo come neutralizzare questa ennesima minaccia alla nostra privacy disabilitando questi task inopportuni ed indesiderati.
1
Torniamo a parlare di caratteristiche deleterie, quando non disastrose, di Windows 10. Avevamo già parlato di quanto possa essere dannosa la funzionalità di avvio rapido:ebbene, l'ibernazione ne è la sorella maggiore e può potenzialmente causare danni maggiori della sua versione ridotta. L'ibernazione deve essere assolutamente disabilitata e questo articolo vi spiegherà come farlo in modo sicuro.
1
Tutte le nuove versioni di Windows portano nuove caratteristiche e conservano il meglio di quelle precedenti. Sfortunatamente ci sono funzionalità che, oltre ad essere inutili possono essere dannose. L'avvio rapido è una di queste e deve essere disabilitato per evitare potenziali grossi guai.
2
Per proteggere la connessione ad internet è spesso necessario configurare in profondità alcuni aspetti menoo noti del sistema operativo e windows 10 non fa eccezione: le fughe di dati sono numerosissime e non bisogna lesinare gli sforzi per arginarle.
3
A volte abbiamo assolutamente bisogno di acquisire il pieno controllo di file o cartelle di sistema oppure di file/cartelle create con un altro account (per es. un amministratore) che non esiste più nel sistema. In questi casi, per ragioni di sicurezza Windows 10 impedisce di eseguire operazioni su tali file/cartelle. Vediamo come riappropriarcene e, già che ci siamo, aggiungiamo qualche opzione utile al menu contestuale di Windows 10.
2
Le funzioni di analisi diagnostica del sistema operativo prendonono comunemente il nome di telemetria. Windows 10 raccoglie e trasmette a Microsoft le modalità di utilizzo del sistema, per esempio cosa facciamo con il browser, quali periferiche sono collegate al computer, come vengono usarte e con quale frequenza, e così via. Tutto è monitorato, registrato e trasmesso, una cosa inaccettabile e assolutamente da evitare.

Prova anche la directory di offertalink
Google vuole trovare il tuo link in articoli e blog post di altri domini. Pubblica un tuo blog post in uno dei nostri siti . Chiedi informazioni a articoli@offertalink.it . Abbiamo sicuramente un blog pertinente con i tuoi argomenti dove pubblicare un tuo articolo .
Ultimi commenti