1
Sempre più spesso si sente parlare del deep web, ovvero la parte più nascosta di Internet utilizzata soprattutto per le transazioni illegali come la vendita di database contenenti credenziali e dati sensibili, trafugati attraverso attacchi hacker. Recentemente è stato individuato un unico database messo in rete da un utente con lo pseudonimo di tomasvanagas, che ha pubblicato un link contenente un miliardo e 400 milioni di nomi, email e password in chiaro, messo a disposizione di chiunque dietro una donazione in Bitcoin. Si tratta senza dubbio del più grande leak di dati personali mai registrato in Internet.

Commenti

    Submit a Comment
     Name : 






Chi ha votato questa news

Prova anche la directory di offertalink